Libri
1 Gennaio 1970

La fiscalità internazionale

Scarica il pdf

Titolo: La fiscalità internazionale  

Autore: Guerrino Sozza

Editore: Edizioni Fag

Prezzo: Euro 26

La Fiscalità Internazionale” della Edizioni Fag viene pubblicato nel 2010 in una seconda edizione aggiornata con le numerose modifiche tributarie intervenute negli ultimi tempi. In questo manuale vengono analizzate le diverse problematiche, soprattutto concrete, relative alla dimensione internazionale dei rapporti fiscali tra i Paesi e vengono individuate le diverse forme di società ed enti che possono essere utilizzate nell’ambito della pianificazione fiscale internazionale.

Ad una breve prefazione nella quale sono illustrate le caratteristiche dell’opera, seguono dieci capitoli:

1) Introduzione al diritto tributario: le imposte sui redditi.
2) Il diritto comunitario in ambito fiscale. In questo capitolo viene, ad esempio, riservato un intero paragrafo al ruolo della Corte di Giustizia Europea in materia fiscale. In particolare, viene rilevato come la Corte Europea abbia più volte riconosciuto come, in mancanza di un sistema fiscale unitario, le disposizioni interne ai singoli Stati membri possono determinare la violazione di alcuni principi fondamentali dei Trattati istitutivi dell’Unione Europea e, specialmente, del divieto di discriminazione tra cittadini europei e del diritto alla libertà di stabilimento all’interno del territorio. Le sentenze della Corte di Giustizia Europea hanno efficacia sono tra le parti della controversia, ma i tribunali nazionali generalmente si rifanno all’orientamento della giurisprudenza della Corte per la corretta interpretazione e applicazione del diritto comunitario.
3) La residenza delle persone fisiche e delle persone giuridiche. Riguardo alle persone fisiche, viene preso in esame il principio di tassazione su base mondiale ed il credito per le imposte pagate all’estero, la tassazione dei soggetti non residenti, la questione del trasferimento della residenza in un Paese a fiscalità ordinaria ed in un Paese a fiscalità privilegiata. Un breve riferimento viene effettuato, inoltre, alla figura giuridica particolare del “residente non domiciliato” creata nel sistema anglosassone. Riguardo alle persone giuridiche, vengono analizzate le questioni del trasferimento all’estero dei soggetti che esercitano in Italia un’impresa commerciale e della confluenza dei beni in una stabile organizzazione situata nel territorio dello Stato. Viene, altresì, dedicato un paragrafo alle disposizioni antielusive in materia di residenza delle persone giuridiche.
4) La stabile organizzazione. Essa viene definita dall’art. 162 del Testo Unico delle Imposte sui Redditi come una sede fissa d’affari per mezzo della quale l’impresa non residente esercita in tutto o in parte la sua attività sul territorio dello Stato. In questo capitolo, ne vengono illustrati gli aspetti generali, dando sempre rilevanza all’applicazione concreta dei concetti, e gli aspetti più propriamente fiscali. Viene, inoltre, presa in considerazione la pianificazione fiscale mediante la stabile organizzazione.
5) Le convenzioni contro le doppie imposizioni: il modello OCSE. Vengono qui delineati l’intera struttura ed il contenuto del modello sulla base del quale sono costruite tutte le convenzioni contro le doppie imposizioni, alla luce anche delle più recenti modifiche.
6) Le holding: la disciplina del gruppo nella nuova riforma del diritto societario, la nozione civilistica di controllo e collegamento, il bilancio consolidato ed il consolidato fiscale nazionale e mondiale, introdotto con la riforma del sistema fiscale del 2003, l’iscrizione e la valutazione delle partecipazioni, le tipologie di holding, le caratteristiche essenziali delle holding e gli elementi di differenziazione. Vengono, altresì, analizzati sinteticamente i sistemi fiscali delle società holding europee, in particolare di quei Paesi nei quali risulta più vantaggioso creare una società capogruppo. Viene, poi, dedicato un paragrafo alla Direttiva “madre-figlia” del 1990 ed un altro paragrafo alle holding in Italia. Infine, vengono affrontate le questioni relative alla tassazione dei dividendi in uscita ed alla tassazione dei capital gain.
7) Le operazioni di ristrutturazione del gruppo, alla luce in particolare della disciplina comunitaria.
8) Normativa antielusiva e abuso delle convenzioni: la lotta ai paradisi fiscali, l’indeducibilità dei componenti negativi di reddito, il regime CFC, il Treaty shopping, le società conduit, alcuni cenni alle normative antielusive in altri Paesi e le norme antielusive di carattere generale, la LOB clause.
9) Il Transfer Pricing. In particolare, vengono esaminati la nozione di valore normale, l’applicazione del principio di libera concorrenza, i criteri in base ai quali valutare il metodo più rispondente alle proprie esigenze, la giustificazione della congruità dei prezzi di trasferimento e la documentazione di supporto, i beni immateriali, i servizi infragruppo, gli strumenti amministrativi per evitare il contenzioso, i poteri di accertamento dell’Amministrazione finanziaria ed i diritti dei contribuenti, i profili penali – tributari del Transfer Pricing.
10) Il trust e, in particolare, i soggetti del trust, le tipologie, gli aspetti fiscali, il trust nei rapporti commerciali e finanziari. Vengono anche riportati alcuni esempi di utilizzo del trust.

Dall’elencazione degli argomenti trattati nel testo appare evidente come l’opera si presenti come un manuale completo nel quale vengono esaminate tutte le questioni più rilevanti ed attuali nell’ambito della fiscalità internazionale, con attenzione anche alle questioni più controverse. L’approccio è sempre molto pratico, così da permettere al lettore, anche meno esperto della materia, di acquisire conoscenze che non rimangano teoriche, ma che possano trovare applicazione nelle scelte di organizzazione di attività economiche e di consulenza professionale.

Questo testo si presenta come uno strumento utile e, potremmo dire, pressoché necessario per tutti coloro che devono rapportarsi con il mondo del fisco, sia come operatori economici, sia come professionisti, dal momento che le norme fiscali ormai devono essere studiate ed applicate avendo riguardo sempre più frequentemente ai rapporti con gli altri Stati ed alla dimensione internazionale, complessa ed interessante.

Testo recensito dall’ Avv. Raffaella De Vico

Per l’acquisto o per prendere visione di un estratto del libro:

www.fag.it

http://www.fag.it/scheda.aspx?ID=37517

Articoli correlati
24 Settembre 2021
L’oggetto sociale della start-up innovativa.

I requisiti richiesti dalla legge. Per ottenere la qualifica di start-up innovativa...

24 Settembre 2021
Immobili in corso di definizione: ammesso il Superbonus a certe condizioni.

Nuovi chiarimenti sull'applicazione del Superbonus. Il contribuente istante è...

24 Settembre 2021
Detassazione per contributi ed indennità per emergenza Coronavirus.

Il nuovo quesito affrontato dall'Agenzia delle Entrate riguarda il corretto trattamento...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto