europa 5

Pubblicata la Legge europea: le novità in materia di Iva

0 Flares 0 Flares ×

L’8 luglio 2016 è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la Legge n. 122 del 7 luglio 2016, anche detta Legge europea 2015-2016, contenente le disposizioni per l’adempimento degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione Europea. La Legge entrerà in vigore il 23 luglio 2016.

Qui illustriamo le novità nell’ambito della normativa applicabile all’Iva.

L’aliquota Iva relativa alle cessioni di basilico, rosmarino e salvia freschi destinati all’alimentazione è aumentata dal 4 al 5 %. Viene, invece, ridotta dal 10 al 5 % l’aliquota Iva relativa alle cessioni delle piante allo stato vegetativo di basilico, rosmarino e salvia, e dal 22 al 5 % l’aliquota Iva relativa alle cessioni di origano a rametti o sgranato (articolo 21, Legge n. 122/2016).

L’aliquota Iva applicabile alle cessioni di preparati per risotti è innalzata dal 4 al 10 % (articolo 22, Legge n. 122/2016).

Inoltre, dal 1° gennaio 2017, oltre ad essere assoggettati a ritenuta a titolo d’imposta i compensi corrisposti ai raccoglitori occasionali di tartufi, saranno assoggettate ad Iva le relative cessioni. Le nuove regole prevedono anche l’eliminazione dell’obbligo di autofatturazione per gli acquirenti di tartufi da raccoglitori dilettanti o occasionali non muniti di partita Iva (articolo 29, Legge n. 122/2016).