string(14) "sidebar attiva"
Novità Iva
8 Luglio 2022
3 Minuti di lettura

Mancata presentazione della dichiarazione Iva per il 2021: arrivano le comunicazioni dell’Agenzia delle Entrate.

Scarica il pdf

Con un Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 5 luglio 2022, sono state disciplinate le comunicazioni che verranno inviate ai contribuenti dalla stessa Agenzia delle Entrate in riferimento ai casi in cui risulta la mancata presentazione della dichiarazione Iva per il periodo d’imposta 2021 o la presentazione della dichiarazione Iva stessa senza la compilazione del quadro VE.

In primo luogo, è precisato che l’Agenzia delle Entrate utilizza i dati delle fatture elettroniche, i dati delle operazioni di cessione dei beni e di prestazione dei servizi effettuate e ricevute verso e da soggetti non stabiliti in Italia ed i dati dei corrispettivi giornalieri trasmessi dai soggetti passivi Iva per verificare l’eventuale mancata presentazione della dichiarazione Iva per l’anno 2021 o la presentazione della dichiarazione Iva stessa senza la compilazione del quadro VE.

L’Agenzia delle Entrate trasmetterà ai contribuenti una comunicazione contenente le informazioni in suo possesso, come la data ed il numero di protocollo telematico della dichiarazione Iva trasmessa per il periodo d’imposta 2021 (in caso di presentazione della dichiarazione Iva senza la compilazione del quadro VE). La comunicazione verrà recapitata al “domicilio digitale” del contribuente e tale comunicazione sarà consultabile anche nell’area riservata del portale web dell’Agenzia delle Entrate (“Cassetto fiscale”).

Il contribuente che riceve la comunicazione, anche mediante gli incaricati alla trasmissione delle dichiarazioni, potrà richiedere informazioni o segnalare all’Agenzia delle Entrate eventuali elementi, fatti e circostanze dalla stessa Agenzia non conosciuti, con le modalità precisate nella comunicazione ricevuta. Le informazioni contenute nelle comunicazioni saranno rese disponibili anche alla Guardia di Finanza tramite strumenti informatici.

I contribuenti che non hanno presentato la dichiarazione Iva per il 2021 potranno regolarizzare la loro posizione presentando la dichiarazione entro 90 giorni dal 30 aprile 2022 (data di scadenza del termine ordinario di presentazione delle dichiarazioni Iva), con il relativo versamento delle sanzioni, sia pur in misura ridotta. Anche i contribuenti che hanno trasmesso la dichiarazione Iva per il 2021 senza il quadro VE potranno regolarizzare gli errori e le omissioni eventualmente commessi, beneficiando del ravvedimento operoso.

Articoli correlati
5 Agosto 2022
Vi aspettiamo a settembre

La redazione dà appuntamento a settembre per le prossime notizie e augura buone vacanze...

4 Agosto 2022
Social bonus: arriva il regolamento per l’attuazione del credito d’imposta.

E' stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 14 luglio 2022 il Decreto del Ministero...

4 Agosto 2022
L’Agenzia delle Entrate istituisce i codici tributo per utilizzare tre nuovi crediti d’imposta.

Con tre diverse Risoluzioni dell'Agenzia delle Entrate del 27 luglio 2022 sono stati...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto