canapa

Cessioni di prodotti derivanti dalla coltivazione della canapa: chiarimenti sulle aliquote Iva da applicare

0 Flares 0 Flares ×

L’Agenzia delle Entrate ha fornito alcuni chiarimenti in merito alla corretta aliquota Iva da applicare alle cessioni di prodotti derivanti dalla coltivazione della canapa.

Il contribuente che ha posto il quesito all’Agenzia delle Entrate è il titolare di un’azienda agricola. In particolare, l’istante ha avviato la coltivazione della canapa e intende produrre olio di canapa, panelli di canapa, farina di canapa, florescenze di canapa. I primi tre prodotti sono destinati all’alimentazione umana, mentre le florescenze di canapa sono rivolte al settore del florovivaismo. Il quesito riguarda la corretta aliquota Iva da applicare a tali prodotti.

L’Agenzia delle Entrate, nella Risposta n. 232 del 12 luglio 2019, ha affermato che alle cessioni di olio di canapa è applicabile l’aliquota agevolata del 10 %. Non sono applicabili le percentuali di compensazione.

Per quanto riguarda le florescenze di canapa, esse sono da assoggettare, invece, all’aliquota Iva ordinaria. Anche in questo caso, non sono applicabili le percentuali di compensazione.

Inoltre, sono soggette all’aliquota Iva agevolata del 10 % le cessioni di panelli di canapa e della farina di canapa. L’Agenzia delle Entrate ha affermato, concordando con la posizione espressa dal contribuente, che anche a tali beni non sono applicabili le percentuali di compensazione.