NULL
Novità Iva
9 Giugno 2008

Trattamento fiscale ai fini Iva delle società non residenti in Italia: Risoluzione

Scarica il pdf

Con Risoluzione 3 giugno 2008, n. 222, l’Agenzia delle Entrate, in risposta ad un interpello in merito all’interpretazione della Risoluzione 29 aprile 2008, n. 178, ha fornito importanti chiarimenti a proposito del trattamento fiscale ai fini Iva riservato alle prestazioni di consulenza e assistenza tecnica o legale rese da un operatore non residente in Italia tramite un contratto globale complesso.

Ai fini della territorialità dell’imposta, i servizi di consulenza, previsti dall’articolo 7, comma 4, DPR n. 633/1972, assumono rilevanza per le finalità perseguite e per il contenuto sostanziale indipendentemente dalla natura giuridica del soggetto che le rende, professionista o imprenditore.

Le prestazioni eterogenee indicate nel contratto complesso, inoltre, non devono essere considerate nell’insieme bensì singolarmente: va infatti verificato in ogni singolo caso se trattasi di consulenza legale, amministrativa e commerciale, imponibile in Italia, ovvero di prestazioni generiche che necessitano di un esame più approfondito ai fini dell’individuazione della territorialità.

 

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale

 

Articoli correlati
25 Novembre 2022
Compensi dell’agente sportivo: si tratta di redditi di lavoro autonomo.

Con la Risoluzione n. 69 del 21 novembre 2022, l'Agenzia delle Entrate ha fornito...

25 Novembre 2022
Compensi di lavoro sportivo: ecco le nuove regole dal 2023.

Con il Decreto Legislativo n. 163 del 5 ottobre 2022, pubblicato nella Gazzetta...

25 Novembre 2022
Rimborsi spese per spostamenti dei navigator: non si tratta di indennità di trasferta.

Con la Risoluzione n. 67 del 15 novembre 2022, l'Agenzia delle Entrate ha fornito...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto