NULL
Novità Iva
21 Giugno 2008

Trattamento di non imponibilità dei lavori portuali: Risoluzione

Scarica il pdf

Con Risoluzione 5 giugno 2008, n. 226, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che la realizzazione in porti già esistenti di opere previste dal piano regolatore portuale e nelle relative varianti, qualificate come adeguamenti tecnico-funzionali, sono da intendersi quali attività di ampliamento, ammodernamento e riqualificazione degli stessi, ai sensi della norma interpretativa art. 1, comma 992, Legge finanziaria 2007.

L’Amministrazione finanziaria, nel richiamare quanto previsto dalla Finanziaria 2007 in merito al riconoscimento a tali interventi del trattamento di non imponibilità IVA ai sensi dell’articolo 9, n. 6. DPR n. 633/1972, ha riconosciuto l’applicabilità di tale norma nei soli casi in cui le prestazioni sono realizzate da soggetti quali:

  • appaltatore principale a favore del committente di tali opere;
  • subappaltatore all’appaltante dei lavori di manutenzione portuale;
  • coloro che effettuano una prestazione di manutenzione portuale ad un committente sulla base di un contratto di risultato.

 

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale

 

Articoli correlati
2 Dicembre 2022
Sì al Superbonus in caso di installazione dell’ascensore esterno all’edificio.

L'Agenzia delle Entrate ha risposto ad un nuovo quesito riguardante il Superbonus. A...

2 Dicembre 2022
La cessione di smart box resta esclusa dall’esterometro.

Le cessioni degli "smart box" rientrano nei dati che devono essere comunicati tramite...

25 Novembre 2022
Compensi dell’agente sportivo: si tratta di redditi di lavoro autonomo.

Con la Risoluzione n. 69 del 21 novembre 2022, l'Agenzia delle Entrate ha fornito...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto