NULL
Novità Iva
9 Maggio 2009

Rimborso IVA riconosciuto in Commissione Tributaria: Sentenza della Cassazione

Scarica il pdf

Con Sentenza 23 aprile 2009, n. 9668, la Corte di Cassazione ha stabilito che, qualora ci sia il rifiuto da parte dell’Amministrazione finanziaria, si deve ricorrere alle Commissioni tributarie per ottenere il rimborso di somme versate a titolo di IVA, anche se a farne richiesta non è direttamente il contribuente ma un terzo soggetto a cui è stato ceduto il credito (come nel caso, ad esempio, dei contratti di anticipazioni del credito d’imposta).

Secondo la Suprema Corte, infatti: “la domanda diretta a conseguire la restituzione di somme versate a titolo di IVA, una volta che l’amministrazione abbia esplicitamente o implicitamente rifiutato il rimborso, rientra nella giurisdizione delle commissioni tributarie, anche quando sia proposta, anziché dal contribuente, dal terzo resosi cessionario del relativo credito”.

 

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquisti la circolare informativa fiscale

 

Articoli correlati
26 Novembre 2021
Quando si può parlare di commercio elettronico indiretto e quali sono i relativi obblighi di certificazione?

Commercio elettronico indiretto ed obblighi di certificazione. A presentare l'istanza...

26 Novembre 2021
Eredi del professionista: quali sono gli obblighi Iva da adempiere?

Nel caso di morte del professionista, quali sono gli adempimenti Iva a carico degli...

26 Novembre 2021
Subentro nella locazione della casa del portiere: si può optare per la cedolare secca.

Il quesito posto all'Agenzia delle Entrate riguarda l'applicabilità della cedolare...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto