Regime IVA delle Università on-line: Risoluzione delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate con Risoluzione 24 gennaio 2007, n. 6, ha risposto all’istanza di interpello proposta dall’università telematica Pegaso in merito all’interpretazione dell’art. 10, comma 20, D.P.R. n. 633/1972.

L’Amministrazione finanziaria ha fornito i seguenti chiarimenti:

  • l’attività di formazione, anche a distanza, offerta dalle università rientrano nelle attività esenti IVA, solo se tali enti pubblici sono regolarmente riconosciuti e autorizzati dal ministero competente;
  • ai servizi resi da società esterne, anche se risultano strumentali all’attività di formazione svolte dalla università, non è possibile applicare il regime dell’esenzione IVA in quanto costituiscono prestazioni autonome e distinte dalle prestazioni didattiche;
  • sono detraibili, nei limiti dell’art. 15, comma 1, lett. e), TUIR, le tasse e i contributi universitari versati dagli studenti per l’iscrizione alle università anche se non sono statali.

Fonte:  www.seac.it

 

Per maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale