Novità Iva
3 Marzo 2008

Prestazioni legali a extracomunitari soggette a Iva: Risoluzione delle Entrate

Scarica il pdf

Con Risoluzione 22 febbraio 2008, n. 59, l’Agenzia delle Entrate, rispondendo ad un quesito del Ministero della giustizia, ha precisato che le prestazioni fornite da un avvocato italiano nei confronti di un soggetto extracomunitario, nell’ambito del patrocinio a spese dello Stato, rispondono al presupposto di territorialità e, pertanto, sono assoggettate a IVA.

Secondo l’Agenzia, la prestazione resa dai legali italiani è direttamente riconducibile allo Stato quale soggetto committente; è pertanto da considerarsi territorialmente rilevante in Italia e soggetta all’IVA con aliquota ordinaria del 20%.

 

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale

 

Articoli correlati
7 Maggio 2021
Rimborsi ai lavoratori in smart working esclusi da tassazione.

Lavoratori in smart working e tassazione dei rimborsi spese. Arrivano i chiarimenti...

7 Maggio 2021
Sospensione attività di riscossione: arriva la proroga al 31 maggio.

Con un Comunicato Stampa del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 30 aprile 2021,...

7 Maggio 2021
Consulenza da parte di professionista non iscritto all’albo: se si tratta di ditta individuale non c’è ritenuta.

Professionista non iscritto ad un albo e ritenuta d'acconto: l'Agenzia delle Entrate...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto