Novità Iva
28 Aprile 2008

L’IVA accertata all’esportatore abituale è ammessa in detrazione: Risoluzione delle Entrate

Scarica il pdf

Con Risoluzione 18 aprile 2008, n. 161, l’Agenzia delle Entrate, ha chiarito che l’esportatore abituale può portare in detrazione l’IVA dovuta a seguito di accertamento se non sono trascorsi i termini previsti dall’art. 19, comma 1, D.P.R. n. 633/1972.

Nel caso di specie, nel 2006 un importatore si era avvalso, pur non avendone i requisiti, delle disposizioni previste per gli esportatori abituali effettuando importazioni senza pagamento dell’imposta. A seguito di accertamento l’ufficio ha proceduto alla rettifica delle bollette doganali con applicazione di interessi e sanzioni.

L’Amministrazione finanziaria ha precisato che il diritto alla detrazione della maggior imposta addebitata in sede di accertamento (notificato nel 2007), per importazioni effettuate nel 2006, può essere esercitato entro il termine di presentazione della dichiarazione annuale relativa al secondo anno successivo all’importazione contestata, ovvero al massimo con la dichiarazione annuale 2008 (da presentare entro luglio 2009).

 

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale

 

Articoli correlati
7 Maggio 2021
Rimborsi ai lavoratori in smart working esclusi da tassazione.

Lavoratori in smart working e tassazione dei rimborsi spese. Arrivano i chiarimenti...

7 Maggio 2021
Sospensione attività di riscossione: arriva la proroga al 31 maggio.

Con un Comunicato Stampa del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 30 aprile 2021,...

7 Maggio 2021
Consulenza da parte di professionista non iscritto all’albo: se si tratta di ditta individuale non c’è ritenuta.

Professionista non iscritto ad un albo e ritenuta d'acconto: l'Agenzia delle Entrate...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto