NULL
Novità Iva
7 Maggio 2010

Importazione di beni irregolari all’interno dell’UE: ai fini fiscali è decisivo il passaggio in dogana

Scarica il pdf

Con Sentenza 29 aprile 2010, n. C-230/08, la Corte di Giustizia UE ha stabilito che, nel caso in cui le merci introdotte irregolarmente nel territorio della Comunità europea vengano distrutte prima del superamento della dogana, l’importazione non si considera avvenuta e, pertanto, non sono dovuti dazi, accise ed IVA.

Il caso specifico riguardava la scoperta di alcune operazioni di contrabbando di sigarette intercettate in dogana ed avviate alla distruzione, per le quali la società garante del trasporto riteneva infondata la pretesa di tributi connessi all’importazione, in quanto le merci non sono mai effettivamente entrate nel territorio della Comunità.

 

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquisti la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
14 Giugno 2024
Consultazione delle e-fatture senza adesione esplicita

Dal 20 marzo, l'acquisizione e consultazione delle e-fatture diventa più semplice per...

14 Giugno 2024
Per le finiture delle case antisismiche c’è tempo anche dopo il rogito

Per ottenere la detrazione, al momento della compravendita sono necessarie le...

14 Giugno 2024
Aggiornamento Catasto dei Fabbricati (Docfa)

Il Docfa (Documento Catasto FAbbricati) è un atto di aggiornamento predisposto da...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto