NULL
Novità Iva
27 Ottobre 2007

Fatture inesistenti: al Fisco l’onere della prova

Scarica il pdf

Con Sentenza 21 settembre 2007, n. 21953, la Corte di Cassazione ha affermato che per contestare l’indebita detrazione IVA, l’Amministrazione finanziaria deve provare l’inesistenza delle operazioni esposte in fattura.

Secondo la Corte, la fattura è un documento di per sé sufficiente a far sorgere il diritto alla detrazione. Non è, quindi, il contribuente a dover provare la veridicità della fattura; l’Amministrazione finanziaria non può limitarsi ad affermarne la falsità, ma deve dimostrare in concreto che l’operazione è di fatto, in tutto o in parte, inesistente.

Fonte:  www.seac.it

 

Per maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
24 Giugno 2022
Contributo straordinario sugli extraprofitti contro il caro bollette: ecco gli adempimenti dichiarativi e di versamento.

Con un Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate del 17 giugno 2022, sono...

24 Giugno 2022
Contributo straordinario a carico delle aziende energetiche: pubblicate le risposte alle domande più frequenti.

Pubblicate sul sito internet dell'Agenzia delle Entrate le risposte alle domande più...

24 Giugno 2022
Comunione gratuita di terreni tra colottizzanti: quale trattamento ai fini delle imposte indirette e dirette?

Chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate riguardo alla tassazione da applicare, ai fini...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto