Novità Iva
7 Febbraio 2001

Dichiarazione telematica delle variazioni dei dati del contribuente

Scarica il pdf

La circolare dell’Agenzia delle Entrate del 20.3.2001 n. 27 fornisce delucidazioni in merito alla trasmissione telematica delle dichiarazioni di variazione dei dati e relative agevolazioni.

Infatti in caso di trasferimento del domicilio in altra provincia, il contribuente dovrà presentare la dichiarazione cartacea di variazione sia al nuovo Ufficio competente sia al vecchio Ufficio. In alternativa potrà utilizzare il sistema di invio telematico, con la differenza che la dichiarazione dovrà essere inviata solo al nuovo Ufficio competente.

Invece, per le società che siano soggette a fusione, scissione, conferimento di aziende o ad altre operazioni straordinarie, e che estinguano il soggetto d’imposta, il nuovo soggetto dovrà solamente inviare telematicamente la dichiarazione di inizio attivitàe non anche quella di variazione.

Articoli correlati
14 Maggio 2021
Rimborsi per spese sostenute da lavoratori in smart working: tassabili se non collegati a criteri oggettivi.

L'Agenzia delle Entrate si è pronunciata nuovamente riguardo alla tassabilità dei...

14 Maggio 2021
Attestazioni rilasciate a medici che chiedono un indennizzo per isolamento da Covid: sì all’imposta di bollo.

Nuova questione affrontata dall'Agenzia delle Entrate. Si tratta dell'applicabilità...

14 Maggio 2021
Interventi in aree per fiere e convegni: quando è ammesso il credito d’imposta per l’adeguamento degli ambienti di lavoro?

L'Agenzia delle Entrate è intervenuta a fornire nuovi chiarimenti riguardo...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto