Novità Iva
11 Settembre 2006

CTP Milano: la separazione dei coniugi può far perdere i benefici prima casa

Scarica il pdf

Con Sentenza n. 154/40/06, la CTP di Milano ha fornito chiarimenti in merito all’applicabilità dei benefici prima casa.

Nel caso di specie, al momento dell’acquisto dell’immobile prima casa uno dei due coniugi aveva richiesto l’applicazione dell’aliquota IVA agevolata del 4% per la sua parte di proprietà (50%). A seguito della separazione, avvenuta entro 5 anni dall’acquisto, il coniuge cede all’altro la sua parte chiedendo l’esenzione dalle imposte.

Secondo la Commissione, esiste un nesso di causalità diretto solamente tra tale atto di cessione e l’atto di separazione dei coniugi, ma non con l’atto di acquisto. Per questo motivo, avendo ceduto la parte di proprietà del bene entro i 5 anni dall’acquisto, il coniuge deve corrispondere la maggior imposta.

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
7 Maggio 2021
Sospensione attività di riscossione: arriva la proroga al 31 maggio.

Con un Comunicato Stampa del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 30 aprile...

7 Maggio 2021
Sussidi tecnici e informatici per disabili: semplificate le regole per beneficiare dell’aliquota Iva ridotta.

E' stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 4 maggio 2021, il Decreto del...

7 Maggio 2021
Consulenza da parte di professionista non iscritto all’albo: se si tratta di ditta individuale non c’è ritenuta.

Professionista non iscritto ad un albo e ritenuta d'acconto: l'Agenzia delle Entrate...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto