Novità Iva
21 Dicembre 2007

Associazione tra medici assimilata a società di servizi: Risoluzione delle Entrate

Scarica il pdf

Con Risoluzione 13 dicembre 2007, n. 369, l’Agenzia delle Entrate, ha fornito chiarimenti in merito al trattamento fiscale riservato ad un’associazione costituita tra medici, allo scopo di suddividere i costi di studio.

Secondo l’Agenzia, nel caso in esame, l’Associazione medica è assimilabile ad una società di servizi e le operazioni che effettua rientrano nel campo di applicazione dell’IVA. Pertanto:

  • le operazioni fornite dalla società devono essere considerate imponibili ai fini IVA, per cui l’associazione è tenuta a richiedere l’attribuzione del numero di partita IVA;
  • al fine di ripartire le spese comuni per il mantenimento e l’organizzazione dello studio medico, l’associazione dovrà emettere fatture imponibili nei confronti degli associati.

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale

 

Articoli correlati
30 Aprile 2021
Superbonus e contributi pubblici per la ricostruzione: sì alla cumulabilità

L'Agenzia delle Entrate, nella Risoluzione n. 28 del 23 aprile 2021, si è occupata della...

30 Aprile 2021
Il dipendente di una società italiana che risiede nel Paese estero e lì opera con il telelavoro non paga tasse in Italia

Quale regime fiscale è applicabile al lavoratore dipendente di una società italiana che...

30 Aprile 2021
Agevolazioni del Decreto Crescita 2019: non si considerano le vendite di immobili in corso di costruzione

L'Agenzia delle Entrate ha risposto ad un quesito riguardante l'applicazione delle...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto