NULL
Novità Iva
21 Dicembre 2007

Associazione tra medici assimilata a società di servizi: Risoluzione delle Entrate

Scarica il pdf

Con Risoluzione 13 dicembre 2007, n. 369, l’Agenzia delle Entrate, ha fornito chiarimenti in merito al trattamento fiscale riservato ad un’associazione costituita tra medici, allo scopo di suddividere i costi di studio.

Secondo l’Agenzia, nel caso in esame, l’Associazione medica è assimilabile ad una società di servizi e le operazioni che effettua rientrano nel campo di applicazione dell’IVA. Pertanto:

  • le operazioni fornite dalla società devono essere considerate imponibili ai fini IVA, per cui l’associazione è tenuta a richiedere l’attribuzione del numero di partita IVA;
  • al fine di ripartire le spese comuni per il mantenimento e l’organizzazione dello studio medico, l’associazione dovrà emettere fatture imponibili nei confronti degli associati.

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale

 

Articoli correlati
26 Novembre 2021
Quando si può parlare di commercio elettronico indiretto e quali sono i relativi obblighi di certificazione?

Commercio elettronico indiretto ed obblighi di certificazione. A presentare l'istanza...

26 Novembre 2021
Eredi del professionista: quali sono gli obblighi Iva da adempiere?

Nel caso di morte del professionista, quali sono gli adempimenti Iva a carico degli...

26 Novembre 2021
Subentro nella locazione della casa del portiere: si può optare per la cedolare secca.

Il quesito posto all'Agenzia delle Entrate riguarda l'applicabilità della cedolare...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto