Apparecchi da intrattenimento: corrispettivi esenti da IVA

Con Circolare 13 maggio 2005, n. 21, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che le somme incassate attraverso apparecchi da intrattenimento che consentono vincite in denaro, a partire dal 2004 sono esenti da IVA.

La Circolare, che spiega la disposizione contenuta nel comma 497 della Finanziaria 2005, precisa che poiché il gioco tramite apparecchi da intrattenimento è riservato allo Stato, rientra tra le attività esenti ai sensi dell’art. 10, comma 1, n. 6), D.P.R. n. 633/1972.

Fonte:  www.seac.it