Novità Irpef - Ires
24 Aprile 2015

Rivalutazione delle partecipazioni da parte del donatario: definite la modalità di regolarizzazione dello scomputo illegittimo dell’imposta sostitutiva

Scarica il pdf

L’Agenzia delle Entrate, nella Risoluzione n. 40 del 20 aprile 2015, ha fornito alcuni chiarimenti in merito alla rideterminazione del valore delle partecipazioni.

In primo luogo, l’Agenzia ha ricordato che, con una propria precedente Risoluzione del 17 ottobre 2014, aveva precisato che i donatari che intendono avvalersi della procedura di rideterminazione del valore di acquisto delle partecipazioni non negoziate nei mercati regolamentati, ottenute attraverso donazione, non possono scomputare l’imposta sostitutiva che è stata versata in occasione di precedenti rideterminazioni effettuate dal donante.

L’Agenzia ha chiarito che coloro che, prima della pubblicazione della Risoluzione contenente le istruzioni predette, hanno scomputato l’imposta sostitutiva versata in occasione delle precedenti rideterminazioni effettuate dal donante, possono regolarizzare il versamento carente, entro sessanta giorni dall’emanazione della Risoluzione dell’aprile 2015.

Affinché possano prodursi gli effetti della rivalutazione, il versamento deve essere maggiorato degli interessi corrispettivi, nella misura prevista per gli interessi per la ritardata iscrizione a ruolo.

Articoli correlati
7 Maggio 2021
Rimborsi ai lavoratori in smart working esclusi da tassazione.

Lavoratori in smart working e tassazione dei rimborsi spese. Arrivano i chiarimenti...

7 Maggio 2021
Sospensione attività di riscossione: arriva la proroga al 31 maggio.

Con un Comunicato Stampa del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 30 aprile 2021,...

7 Maggio 2021
Consulenza da parte di professionista non iscritto all’albo: se si tratta di ditta individuale non c’è ritenuta.

Professionista non iscritto ad un albo e ritenuta d'acconto: l'Agenzia delle Entrate...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto