Sulla prova dell’inerenza dei costi pesa la testimonianza di terzi: Sentenza della Cassazione

0 Flares 0 Flares ×

Con Sentenza 19 maggio 2010, n. 12247, la Corte di Cassazione ha statuito che ai fini della verifica dei costi sostenuti dall’impresa, rispetto a quelli praticati sul mercato, è sufficiente la testimonianza di terzi, operanti nel medesimo settore, correlata dalla relativa documentazione contabile.

Secondo i giudici, infatti, in tal caso l’atto di rettifica non risulta carente nella motivazione e, di conseguenza, sarà il contribuente a dover dimostrare l’esistenza ed il sostenimento degli oneri e dei costi dedotti, nonché l’inerenza degli stessi.

 

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquisti la circolare informativa fiscale