Ritenute da restituire su interessi e canoni: codici tributo

Il D.Lgs. n. 143/2005 ha previsto l’esenzione da imposte dei pagamenti di interessi e canoni tra società consociate di Stati membri diversi dell’Unione Europea.

Con Circolare 2 novembre 2005, n. 47, l’Agenzia delle Entrate aveva precisato che i soggetti che avessero subito la ritenuta sui proventi maturati tra il 1º gennaio 2004 e il 26 luglio 2005 (data di entrata in vigore del D.Lgs. n. 143/2005) avevano diritto a chiederne la restituzione, senza riconoscimento degli interessi.

I sostituti d’imposta che hanno eseguito e successivamente restituito l’importo relativo a tali ritenute possono recuperarle tramite compensazione (F24) utilizzando i seguenti codici tributo, istituiti con Risoluzione 23 dicembre 2005, n. 178:

  • 6787, denominato “Credito derivante dalle ritenute restituite dai sostituti d’imposta applicate agli interessi di cui al decreto legislativo 30 maggio 2005, n. 143″;
  • 6788, denominato “Credito derivante dalle ritenute restituite dai sostituti d’imposta applicate ai canoni di cui al decreto legislativo 30 maggio 2005, n. 143″.

Fonte:  www.seac.it