Proventi del Trust in un concordato preventivo: non c’è reddito d’impresa

Con Risoluzione 4 gennaio 2008, n. 4, l’Agenzia delle Entrate, ha fornito importanti chiarimenti in merito alla tassazione del reddito di un Trust, creato al fine di concludere una procedura di concordato preventivo, derivante dalla vendita di patrimonio immobiliare.

Secondo l’Agenzia, il Trust va equiparato ad un ente non commerciale, pertanto, i redditi conseguiti dalla vendita di immobili, non rappresentano redditi di impresa, ma plusvalenze tassabili come “redditi diversi”.

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale