Pronti i codici tributo per gli appalti condominiali

Con Risoluzione 5 febbraio 2007, n. 19, l’Agenzia delle Entrate ha stabilito i codici tributo che il condominio, quale sostituto d’imposta, deve indicare nel modello F24 per il versamento all’Erario della ritenuta a titolo di acconto effettuata sui corrispettivi erogati per prestazioni relative a contratti d’appalto di opere o servizi.

L’art. 1, comma 43, Legge n. 296/2006 (Finanziaria 2007) ha previsto, a decorrere dal 1º gennaio 2007, l’obbligo per il condominio di operare una ritenuta a titolo d’acconto del 4% ai fini delle imposte sul reddito, per le prestazioni rese nell’ambito degli appalti condominiali, eseguiti nell’esercizio d’impresa. I codici tributo da utilizzare sono:

  • 1019, per la ritenuta d’acconto ai fini IRPEF;
  • 1020, per la ritenuta d’acconto ai fini IRES.

Fonte:  www.seac.it

 

Per maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale