Paesi black list: no elusione se c’è già l’acquirente

La Commissione tributaria provinciale di Roma, con la Sentenza n. 454/53/09, e la Commissione tributaria provinciale di Napoli, con la Sentenza 15 gennaio 2010, n. 6, si sono pronunciate sul medesimo argomento, stabilendo il seguente principio.

In particolare, è stato chiarito che sussiste un effettivo interesse economico, e quindi non vi è elusione, se si eseguono operazioni con imprese che hanno la sede nei paradisi fiscali, qualora il contribuente italiano abbia già un acquirente della merce importata.

La prova dell’effettività delle operazioni è riscontrabile nella documentazione doganale e di trasporto internazionale.

 

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquisti la circolare informativa fiscale