Novità Irpef - Ires
6 Luglio 2013

Organismi di investimento collettivo del risparmio e Confidi: l’Agenzia delle Entrate chiarisce i regimi fiscali ad essi applicabili.

Scarica il pdf

Nella Risoluzione n. 43 del 2 luglio 2013, l’Agenzia delle Entrate ha fornito alcuni chiarimenti in merito ai regimi fiscali applicabili, ai fini delle imposte sui redditi, agli Organismi di investimento collettivo del risparmio ed ai Confidi.

Riguardo alla disciplina degli OICR residenti in Italia, l’Agenzia delle Entrate ha ricordato che questi soggetti sono inclusi tra i soggetti passivi dell’Ires.

Sono state, inoltre, precisate le ipotesi nelle quali opera il prelievo delle ritenute sui redditi di capitale. Le ritenute operate si intendono applicate a titolo d’imposta.

Riguardo ai Confidi, questi, ai fini delle imposte sui redditi, si considerano enti commerciali. Il reddito complessivo dei Confidi si configura come reddito di impresa.

Vi sono, però, delle particolari regole che trovano applicazione rispetto al reddito di impresa dei Confidi. In particolare, il reddito è determinato senza apportare al risultato netto del conto economico le eventuali variazioni in aumento conseguenti all’applicazione dei criteri indicati nel TUIR.

I Confidi rientrano nella categoria dei soggetti “lordisti”, che percepiscono i proventi al lordo dell’imposta sostitutiva. Tale categoria è prevista dal Decreto Legislativo n. 239 del 1996.

Infine, le ritenute alla fonte vengono applicate nei loro confronti a titolo di acconto.

a cura dell’Avv. Raffaella De Vico.

Articoli correlati
23 Luglio 2021
Decreto Sostegni bis: ecco le modalità di applicazione del credito d’imposta per sanificazione ed acquisto dispositivi di protezione.

Con un Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate del 15 luglio 2021, sono...

23 Luglio 2021
Bonus facciate: sì ad interventi su parapetti dei balconi.

Nuovi chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate riguardo all'applicazione del "bonus...

23 Luglio 2021
Sisma bonus per acquirenti: sì se l’asseverazione è presentata tardivamente per nuova zona sismica.

L'Agenzia delle Entrate ha affrontato una nuova questione relativa all'applicazione del...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto