Legge di stabilita’ 2013: diverse novita’ in materia di imposte sui redditi.

E’ stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 29 dicembre 2012, la Legge n. 228 del 24 dicembre 2012, contenente le disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato, ossia la Legge di stabilità 2013.

Numerose le disposizioni a contenuto fiscale. Tra le tante, ricordiamo, riguardo all’Irpef ed all’Ires:

aumento delle detrazioni Irpef per i figli a carico: passano da 800 a 950 Euro per i figli di età pari o superiore ai tre anni, da 900 a 1.220 Euro per i figli con meno di tre anni. Il maggiore importo delle detrazioni Irpef per i figli portatori di handicap, inoltre, è aumentato da 220 a 400 Euro.

proroga a tutto il 2014 della detassazione dei contratti di produttività nel settore privato.

proroga al 2013 delle detrazioni Irpef per carichi di famiglia in favore dei contribuenti non residenti. Le detrazioni valgono purchè i contribuenti abbiano un reddito complessivo non superiore, al lordo degli oneri deducibili, a 2.840,51 Euro e non fruiscano nel Paese di residenza di benefici fiscali connessi ai carichi familiari.

– per i periodi d’imposta 2013, 2014 e 2015, rivalutazione del reddito dei terreni dominicale e agrario, ai fini delle imposte sui redditi, del 15 % o del 5 %, in caso di terreni agricoli posseduti e condotti da coltivatori diretti o imprenditori agricoli professionali. Tale incremento deve essere applicato all’importo risultante dalla rivalutazione dell’80 % per i redditi dominicali e del 70 % per i redditi agrari, già applicata. La rivalutazione ulteriore trova applicazione già in sede di versamento dell’acconto per il 2013.

eliminazione, dal 2015, della possibilità per le società agricole di optare per il regime fiscale agevolato che prevede la tassazione sul reddito fondiario. Inoltre, non potranno più essere considerati imprenditori agricoli le società di persone ed a responsabilità limitata costituite da imprenditori agricoli che esercitano esclusivamente attività dirette alla manipolazione, conservazione, trasformazione, commercializzazione e valorizzazione di prodotti agricoli ceduti dai soci.

introduzione di una nuova detrazione Irpef/Ires del 19 % per i contribuenti che effettuano erogazioni liberali in favore del Fondo per l’ammortamento dei titoli di Stato. Tali erogazioni devono essere effettuate mediante versamenti bancari o postali o con le altre modalità che saranno stabilite dal Ministero dell’Economia con successivo Decreto.

diminuzione dal 27,5 al 20 % della quota deducibile dal reddito d’impresa e di lavoro autonomo delle spese e degli altri componenti negativi di reddito relativi ad autovetture, autocaravan, ciclomotori e motocicli utilizzati non esclusivamente come beni strumentali nell’esercizio di impresa, arti e professioni.

differimento di cinque anni dell’efficacia del riallineamento fiscale dei valori fiscali ai maggiori valori delle partecipazioni di controllo, iscritti in bilancio, a seguito di operazioni straordinarie, a titolo di avviamento, marchi d’impresa ed altre attività immateriali. L’imposta sostitutiva per l’affrancamento non potrà essere versata in tre rate, ma dovrà essere versata in un’unica soluzione entro la scadenza per il saldo delle imposte sui redditi dovute per il 2012.


a cura dell’Avv. Raffaella De Vico.