NULL
Novità Irpef - Ires
21 Giugno 2008

La fusione inversa della controllante da parte della controllata non blocca la tassazione di gruppo

Scarica il pdf

Con Risoluzione 19 giugno 2008, n. 251, l’Agenzia delle Entrate ha precisato che la fusione inversa per incorporazione della società esterna al consolidato (controllante) da parte della società consolidante (controllata), non rappresenta un’ipotesi di interruzione del regime di tassazione consolidata.

Secondo l’Agenzia, infatti, tale operazione non si colloca nell’ambito delle operazioni disciplinate dall’articolo 124, comma 5, TUIR (in base al quale la continuazione del consolidato è ammessa esclusivamente a seguito di parere favorevole dell’Agenzia in risposta ad una istanza di interpello), bensì nell’ambito delle operazioni disciplinate dall’articolo 11, comma 3, D.M. 9 giugno 2004, il quale stabilisce che:

“la fusione per incorporazione di società non inclusa nel consolidato in società inclusa nel consolidato non interrompe la tassazione di gruppo, qualora permangano i requisiti di cui all’articolo 117 del testo unico”.

Tuttavia, le perdite fiscali della società incorporata non possono essere utilizzate all’interno del consolidato per effetto delle limitazioni poste dall’articolo 118, comma 2, del TUIR.

 

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale

 

Articoli correlati
1 Marzo 2024
Semplificazioni e novità del decreto adempimenti in vigore

Il Decreto legislativo adempimenti in vigore, caratterizzato da numerose innovazioni e...

1 Marzo 2024
La gestione separata

La gestione separata è un fondo pensionistico in cui i lavoratori parasubordinati,...

1 Marzo 2024
Aggiunti nuovi comuni nell’Archivio dei Comuni e Stati esteri

L'archivio dei Comuni e Stati esteri si è arricchito di quattro nuove realtà...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto