Imprese che violano la normativa sulla salute e sicurezza dei lavoratori: perdono le agevolazioni fiscali per i neoassunti.

0 Flares 0 Flares ×

La Corte di Cassazione, nella Sentenza n. 22860 del 3 novembre 2011, ha confermato la pronuncia della Commissione Tributaria Regionale della Campania che aveva accertato che, nel caso di specie, erano state irrogate al ricorrente delle sanzioni per violazioni della normativa sulla salute e sulla sicurezza dei lavoratori e che aveva fatto derivare dall’irrogazione di tali sanzioni la revoca delle agevolazioni fiscali previste, in favore delle imprese che assumono nuovi lavoratori, dalla Legge n. 449 del 1997.

La revoca delle agevolazioni fiscali in questione scatta, infatti, sempre, in caso di violazione della normativa sulla salute e sicurezza dei lavoratori, indipendentemente dall’entità delle sanzioni irrogate ed anche se si tratta di violazioni soltanto formali.

Secondo la Suprema Corte, tale conclusione appare pienamente conforme alla ratio di coniugare la politica incentivante verso le imprese che assumono nuovi dipendenti con la necessità di garantire un livello non minore di tutela per l’incolumità psicofisica sul luogo di lavoro.

a cura dell’Avv. Raffaella De Vico.

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquisti la circolare informativa fiscale