Consolidato fiscale in caso di incorporazione da parte della consolidante: Risoluzione

Con Risoluzione 20 marzo 2008, n. 103, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito all’applicazione del regime del consolidato nazionale nell’ipotesi di operazioni di incorporazione tra società.

L’Amministrazione finanziaria ha precisato che l’incorporazione da parte della consolidante di società esterne al gruppo, non fa venire meno il regime del consolidato fiscale, qualora permangano i requisiti di cui all’art. 17, TUIR; inoltre, in questo caso, non è necessario presentare apposita istanza di interpello preventivo.

La necessità dell’interpello permane, invece, nell’ipotesi di estinzione della consolidante, ossia per effetto della fusione della stessa con società terze al gruppo o a seguito della sua incorporazione in una società non inclusa nel consolidato.

 

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale