Certificazione interessi pagati a residenti in altri Paesi UE

Il Consiglio dei Ministri ha approvato ieri, 24 marzo 2005, in via definitiva il Decreto Legislativo attuativo della Direttiva 2003/48/Cee, relativa alla tassazione del risparmio transfrontaliero.

Perseguendo l’obiettivo di agevolare lo scambio di informazioni tra Amministrazioni pubbliche comunitarie, il Decreto introduce l’obbligo di comunicazione all’Agenzia delle Entrate, da parte delle banche, poste e società finanziarie, degli interessi corrisposti a soggetti residenti in altri Paesi membri della UE.

L’obbligo decorrerà a partire dal prossimo 1º luglio 2005.

Fonte:  www.seac.it