NULL
Altre Novità
24 Maggio 2014

Tassazione separata: la cartella di pagamento deve essere preceduta dalla comunicazione dell’esito della liquidazione

Scarica il pdf

La Corte di Cassazione, nell’Ordinanza n. 11000 del 20 maggio 2014, ha ricordato l’articolo 1, comma 412, della Legge n. 311 del 2004 secondo il quale l’Agenzia delle Entrate deve comunicare ai contribuenti, mediante raccomandata con avviso di ricevimento, l’esito della liquidazione relativamente ai redditi assoggettati a tassazione separata. 

Inoltre, la relativa imposta o la maggiore imposta dovuta, a decorrere dal periodo d’imposta 2001, dovrà essere versata mediante modello di pagamento precompilato dalla medesima Agenzia delle Entrate.

Ancora, secondo la suddetta normativa, in caso di mancato pagamento entro trenta giorni dal ricevimento della comunicazione si procederà all’iscrizione a ruolo, con l’applicazione della sanzione e degli interessi, a decorrere dal primo giorno del secondo mese successivo a quello di elaborazione della comunicazione.

Nel caso esaminato dalla Corte di Cassazione, non era stato comunicato dall’Agenzia delle Entrate l’esito della liquidazione al contribuente, come previsto dalla normativa in questione, e ciò, secondo la Suprema Corte, aveva determinato una violazione del procedimento di liquidazione dal quale consegue la nullità del provvedimento impugnato dal contribuente medesimo, ossia la cartella di pagamento con la quale era stata liquidata l’imposta dovuta a conguaglio per i redditi soggetti a tassazione separata ed erano state irrogate le relative sanzioni.

La Corte di Cassazione ha, inoltre, affermato che non assume rilevanza la circostanza che ricorrano o meno incertezze su aspetti rilevanti della dichiarazione, circostanza richiamata dalla Commissione Tributaria Regionale nella pronuncia impugnata dall’Agenzia delle Entrate dinanzi alla Corte medesima.

Articoli correlati
27 Gennaio 2023
Legge di Bilancio per il 2023: le novità sullo stralcio delle cartelle e la rottamazione quater.

Pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 29 dicembre 2022 la Legge di Bilancio per l'anno...

27 Gennaio 2023
Legge di Bilancio per il 2023: proroghe e novità per bonus e contributi già previsti.

Pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 29 dicembre 2022 la Legge di Bilancio per l'anno...

27 Gennaio 2023
Legge di Bilancio per il 2023: nuovi bonus, contributi e misure di sostegno.

Pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 29 dicembre 2022 la Legge di Bilancio per l'anno...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto