Altre Novità
15 Aprile 2016

Lavoro occasionale accessorio: la causale si trasferisce in un diverso modello di pagamento

Scarica il pdf

Con la Risoluzione n. 20 del 6 aprile 2016, l’Agenzia delle Entrate ha stabilito, su richiesta dell’Inps, che la causale contributo “LACC – Lavoro occasionale accessorio” venga utilizzata esclusivamente nel modello di pagamento “F24 Versamenti con elementi identificativi”, per l’acquisto dall’Inps di buoni lavoro (voucher) destinati alla remunerazione del lavoro accessorio. In precedenza, tale causale era utilizzata nel modello di pagamento F24.

Per quanto riguarda le modalità di compilazione:

  • nella sezione “CONTRIBUENTE”, devono essere indicati il codice fiscale ed i dati anagrafici del soggetto che effettua il versamento;
  • nella sezione “ERARIO ED ALTRO”, devono essere indicati: nel campo “tipo”, la lettera “I”; nel campo “codice”, la causale contributo “LACC”; nel campo “anno di riferimento”, l’anno nel quale si effettua il pagamento. Il campo “elementi identificativi” deve rimanere vuoto.

La nuova collocazione della causale avrà effetto dal 2 maggio 2016.

Articoli correlati
7 Maggio 2021
Rimborsi ai lavoratori in smart working esclusi da tassazione.

Lavoratori in smart working e tassazione dei rimborsi spese. Arrivano i chiarimenti...

7 Maggio 2021
Sospensione attività di riscossione: arriva la proroga al 31 maggio.

Con un Comunicato Stampa del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 30 aprile 2021,...

7 Maggio 2021
Consulenza da parte di professionista non iscritto all’albo: se si tratta di ditta individuale non c’è ritenuta.

Professionista non iscritto ad un albo e ritenuta d'acconto: l'Agenzia delle Entrate...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto