Valutazione automatica degli immobili: richiesta nell’atto di acquisto

Con Sentenza 27 luglio 2005, n. 15770, la Corte di Cassazione ha chiarito che la richiesta di valutazione automatica di un immobile privo di rendita, pertanto non ancora iscritto in Catasto, dev’essere richiesta dall’interessato al momento della stipulazione del rogito.

I Giudici precisano che il termine di 60 giorni dalla registrazione dell’atto di acquisto per esibire agli Uffici la ricevuta di presentazione dell’istanza di attribuzione della rendita è perentorio e non consente di richiedere la valutazione automatica in epoca successiva.

Fonte:  www.seac.it