Validità dell’accertamento sui c/c bancari dei familiari del contribuente: Sentenza della Cassazione

Con Sentenza 30 marzo 2007, n. 7957, la Corte di Cassazione si è espressa in ordine alla validità dell’attività di accertamento, che gli organi competenti effettuano sui conti correnti bancari dei familiari del contribuente.

Nello specifico, i Giudici hanno disposto che è pienamente valida l’attività di accertamento induttivo che viene effettuata prendendo a riferimento i dati che la Guardia di Finanza ha raccolto relativamente al conto corrente del figlio del contribuente accertato, sul quale questi agisce abitualmente, in quanto titolare di delega.

Fonte:  www.seac.it

 

Per maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale