NULL
Altre Novità
17 Gennaio 2009

Transazioni fiscali: contestualità non obbligatoria

Scarica il pdf

Con Risoluzione 5 gennaio 2009, n. 3, l’Agenzia delle Entrate si è espressa in merito al principio di “contestualità” di cui all’articolo 182-ter della Legge fallimentare, così come modificato dall’art. 2, comma 5, lettera b), D.L. n. 185/2008.

In particolare, l’Agenzia ha precisato che la proposta di dilazionare i debiti tributari all’Amministrazione finanziaria e all’agente della riscossione non deve necessariamente essere presentata nello stesso giorno in cui viene depositata presso il tribunale la domanda di ammissione al concordato preventivo.

Tuttavia, le Entrate sottolineano che il termine di 30 giorni previsto dalla norma per ottenere la risposta del fisco decorre dalla data in cui sia l’agente alla riscossione che l’ufficio ricevono la domanda: pertanto, è interesse dell’istante assicurare la “contestualità” prevista dalla disciplina.

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale

 

Articoli correlati
14 Giugno 2024
Consultazione delle e-fatture senza adesione esplicita

Dal 20 marzo, l'acquisizione e consultazione delle e-fatture diventa più semplice per...

14 Giugno 2024
Per le finiture delle case antisismiche c’è tempo anche dopo il rogito

Per ottenere la detrazione, al momento della compravendita sono necessarie le...

14 Giugno 2024
Aggiornamento Catasto dei Fabbricati (Docfa)

Il Docfa (Documento Catasto FAbbricati) è un atto di aggiornamento predisposto da...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto