Altre Novità
11 Dicembre 2009

Studi di settore: la sede in cui si esercita l’attività è determinante per lo scostamento

Scarica il pdf

Con Sentenza n. 252/18/09, la CTP di Milano ha dichiarato illegittima la rettifica automatica della dichiarazione quando quest’ultima è basata esclusivamente sul semplice scostamento di quanto dichiarato dal contribuente rispetto a quanto emerge dall’applicazione dello studio di settore, in quanto la realtà territoriale in cui ha sede l’impresa risulta un fattore determinante per la determinazione dei ricavi.

Secondo la Commissione, inoltre, che ha rilevato l’oggettiva approssimazione territoriale degli studi di settore, l’accertamento da studi rientra fra le tipologie degli accertamenti analitico-induttivi; pertanto, l’onere della prova spetta all’Ufficio.

 

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquisti la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
23 Luglio 2021
Decreto Sostegni bis: ecco le modalità di applicazione del credito d’imposta per sanificazione ed acquisto dispositivi di protezione.

Con un Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate del 15 luglio 2021, sono...

23 Luglio 2021
Bonus facciate: sì ad interventi su parapetti dei balconi.

Nuovi chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate riguardo all'applicazione del "bonus...

23 Luglio 2021
Sisma bonus per acquirenti: sì se l’asseverazione è presentata tardivamente per nuova zona sismica.

L'Agenzia delle Entrate ha affrontato una nuova questione relativa all'applicazione del...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto