Altre Novità
10 Marzo 2007

Somme dovute a seguito di controllo automatico: i codici tributo per il versamento

Scarica il pdf

Con Risoluzione 6 marzo 2007, n. 31, l’Agenzia delle Entrate istituisce i codici tributo da utilizzare per i versamenti dovuti a seguito delle comunicazioni inviate in base ai controlli automatizzati delle dichiarazioni ex art. 36-bis, D.P.R. n. 600/73 e 54-bis, D.P.R. n. 633/72.

Tali codici vanno utilizzati se si intende versare solo una quota dell’importo complessivo richiesto nella comunicazione e prestampato nel relativo modello F24 allegato, abbinato al codice tributo 9001.

In tale ipotesi deve essere predisposto un altro modello F24, specificando nella sezione Erario il codice tributo relativo alle somme da versare. In particolare, si segnalano i seguenti:

  • 9629, imposta sostitutiva sulle plusvalenze realizzate dalla cessione a titolo oneroso di beni immobili acquistati o costruiti da non più di cinque anni e di terreni suscettibili di utilizzazione edificatoria;
  • 9644, imposta sostitutiva sulla rivalutazione dei beni di impresa e delle partecipazioni;
  • 7390, IRES – adeguamento studi di settore.

Fonte:  www.seac.it

 

Per maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
7 Maggio 2021
Rimborsi ai lavoratori in smart working esclusi da tassazione.

Lavoratori in smart working e tassazione dei rimborsi spese. Arrivano i chiarimenti...

7 Maggio 2021
Sospensione attività di riscossione: arriva la proroga al 31 maggio.

Con un Comunicato Stampa del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 30 aprile 2021,...

7 Maggio 2021
Consulenza da parte di professionista non iscritto all’albo: se si tratta di ditta individuale non c’è ritenuta.

Professionista non iscritto ad un albo e ritenuta d'acconto: l'Agenzia delle Entrate...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto