Sisma del 1990: sconto anche per chi aveva pagato

Con Sentenza 1º ottobre 2007, n. 20641, la Corte di Cassazione ha ritenuto applicabile la norma di favore di cui all’art. 9, comma 17, Legge n. 289/2002 (Finanziaria 2003) per i contribuenti colpiti dal sisma del 1990, anche a chi aveva comunque pagato i propri debiti tributari.

La norma citata disponeva che, a seguito del terremoto, i soggetti residenti nella province di Siracusa, Ragusa e Catania che non avevano effettuato i versamenti per il triennio 1990-1992, potevano “sanare” la loro posizione debitoria versando (entro il 16 aprile 2004) solamente il 10% di quando effettivamente dovuto.

Secondo la Corte, possono fruire di tale agevolazione anche coloro i quali, nel triennio in questione, hanno comunque pagato le imposte. Tale conclusione è coerente con il principio di uguaglianza di cui all’art. 3, Cost. che richiede parità di trattamento in situazioni uguali.

Fonte:  www.seac.it

 

Per maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale