Altre Novità
30 Giugno 2012

Sanzioni amministrative inflitte dalla DIA in caso di violazione della normativa antiriciclaggio: istituito il codice ente identificativo.

Scarica il pdf

Con la Risoluzione n. 68 del 21 giugno 2012, l’Agenzia delle Entrate ha istituito il codice ente “DIA”, identificativo della Direzione Investigativa Antimafia, da utilizzare nel modello F23, per il versamento delle sanzioni amministrative inflitte dalla Direzione medesima in caso di violazione della normativa antiriciclaggio.

Il codice è stato istituito al fine di consentire agli agenti della riscossione una corretta e puntuale rendicontazione delle somme riscosse, appunto, a titolo di sanzioni amministrative, e versate con l’indicazione del codice tributo “741T”.

Il codice ente identificativo della DIA dovrà essere inserito nel campo 6 “codice ufficio o ente”, e, nel campo 7 “codice territoriale”, dovrà essere inserito il codice catastale del Comune nel quale è situato il Centro Operativo o la Sezione Operativa.

a cura dell’Avv. Raffaella De Vico.

Articoli correlati
30 Aprile 2021
Superbonus e contributi pubblici per la ricostruzione: sì alla cumulabilità

L'Agenzia delle Entrate, nella Risoluzione n. 28 del 23 aprile 2021, si è occupata della...

30 Aprile 2021
Il dipendente di una società italiana che risiede nel Paese estero e lì opera con il telelavoro non paga tasse in Italia

Quale regime fiscale è applicabile al lavoratore dipendente di una società italiana che...

30 Aprile 2021
Agevolazioni del Decreto Crescita 2019: non si considerano le vendite di immobili in corso di costruzione

L'Agenzia delle Entrate ha risposto ad un quesito riguardante l'applicazione delle...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto