Altre Novità
6 Aprile 2007

Ribadito il divieto di sottoscrizione da parte dei commercialisti e ragionieri delle denunce al REA

Scarica il pdf

Il Ministero dello sviluppo economico con proprio Parere del 28 marzo 2007, n. 3250, ha ribadito il divieto per i dottori commercialisti e ragionieri di sottoscrivere le denuncie, da presentare al repertorio delle notizie economiche e amministrative (REA), relative ai propri clienti, anche se espressamente incaricati da questi ultimi.

L’art. 31, comma 2, Legge n. 340/2000, stabilisce infatti che tali adempimenti devono essere sottoscritti direttamente dagli obbligati legittimari, ovvero i titolari o rappresentanti dell’impresa di cui si chiede la variazione.

Tale interpretazione, già ribadita nella recente Risoluzione 13 febbraio 2007, n. 1657, consente comunque di presentare mediante la sola sottoscrizione del commercialista o ragioniere, incaricato dal legale rappresentante della società, gli atti di cui all’art. 2435, C.c., ovvero il deposito del bilancio, il verbale di approvazione dello stesso e l’elenco dei soci.

Fonte:  www.seac.it

 

Per maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
23 Luglio 2021
Decreto Sostegni bis: ecco le modalità di applicazione del credito d’imposta per sanificazione ed acquisto dispositivi di protezione.

Con un Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate del 15 luglio 2021, sono...

23 Luglio 2021
Bonus facciate: sì ad interventi su parapetti dei balconi.

Nuovi chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate riguardo all'applicazione del "bonus...

23 Luglio 2021
Sisma bonus per acquirenti: sì se l’asseverazione è presentata tardivamente per nuova zona sismica.

L'Agenzia delle Entrate ha affrontato una nuova questione relativa all'applicazione del...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto