Altre Novità
24 Novembre 2007

Ravvedimento invio telematico dichiarazioni: istituiti i codici tributo

Scarica il pdf

Con Risoluzione 21 novembre 2007, n. 338, l’Agenzia delle Entrate ha istituto i codici tributo necessari per gli intermediari che intendono fruire del ravvedimento operoso per sanare l’omesso/tardivo invio delle dichiarazioni fiscali e/o l’apposizione del visto di conformità o asseverazione infedele.

In particolare, i codici tributo da utilizzare sono i seguenti:

  • 8924 denominato “Ravvedimento – Sanzione per tardiva o omessa trasmissione delle dichiarazioni da parte dei soggetti incaricati – articolo 7-bis del D.Lgs. 241/1997”;
  • 8925 denominato “Ravvedimento – Sanzione per rilascio del visto di conformità e dell’asseverazione in maniera infedele e violazioni commesse dai sostituti nell’attività di assistenza fiscale – articolo 39 comma 1, lettere a) e b) e comma 3 del D.Lgs. 241/1997”.

Fonte:  www.seac.it

 

Per maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
7 Maggio 2021
Rimborsi ai lavoratori in smart working esclusi da tassazione.

Lavoratori in smart working e tassazione dei rimborsi spese. Arrivano i chiarimenti...

7 Maggio 2021
Sospensione attività di riscossione: arriva la proroga al 31 maggio.

Con un Comunicato Stampa del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 30 aprile 2021,...

7 Maggio 2021
Consulenza da parte di professionista non iscritto all’albo: se si tratta di ditta individuale non c’è ritenuta.

Professionista non iscritto ad un albo e ritenuta d'acconto: l'Agenzia delle Entrate...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto