Pubblicità: chiarimenti sul calcolo dell’imposta

Con Sentenza 7 marzo 2005, n. 4909, la Corte di Cassazione ha chiarito che le maggiorazioni tariffarie dell’imposta sulla pubblicità vanno calcolate sull’intero messaggio pubblicitario e non per scaglioni.

L’art. 12, D.Lgs. n. 507/1993, infatti, pur prevedendo che l’imposta si applichi con una maggiorazione del 50% per superfici comprese tra 5,5,e 8,5 mq e del 100% per superfici oltre gli 8,5 mq, non va inteso nel senso che tale maggiorazione vada applicata alla sola parte di superficie eccedente i limiti, poiché ratio della norma è che più è grande il messaggio pubblicitario, maggiore è la sua capacità di suggestionare e convincere.

Fonte:  www.seac.it