NULL
Altre Novità
21 Settembre 2007

Niente presunzioni per l’attività che non decolla

Scarica il pdf

Con Sentenza 10 settembre 2007, n. 18983, la Corte di Cassazione, nel caso oggetto di contenzioso, ha ritenuto illegittimo da parte dell’Amministrazione finanziaria, l’applicazione dei coefficienti di calcolo presuntivi nel caso in cui una nuova attività non riesca ad “ingranare”.

L’Amministrazione finanziaria aveva proceduto alla rettifica del reddito di un negozio di elettrodomestici situato in una zona periferica, il quale, dopo appena un anno, aveva chiuso l’attività; secondo l’amministrazione i dati risultanti dal bilancio non erano credibili alla luce dei coefficienti presuntivi.

La Corte di Cassazione, in tema di accertamento induttivo, ha ribadito il principio secondo il quale la determinazione induttiva dei ricavi e dei compensi deve basarsi non solo su coefficienti presuntivi di calcolo, ma deve essere integrata da altri elementi oggettivi, specifici delle situazione sulla quale si sta effettuando il controllo. La flessibilità degli strumenti induttivi di determinazione della capacità contributiva di un soggetto trova origine direttamente dall’art. 53, Costituzione.

Fonte:  www.seac.it

 

Per maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
14 Giugno 2024
Consultazione delle e-fatture senza adesione esplicita

Dal 20 marzo, l'acquisizione e consultazione delle e-fatture diventa più semplice per...

14 Giugno 2024
Per le finiture delle case antisismiche c’è tempo anche dopo il rogito

Per ottenere la detrazione, al momento della compravendita sono necessarie le...

14 Giugno 2024
Aggiornamento Catasto dei Fabbricati (Docfa)

Il Docfa (Documento Catasto FAbbricati) è un atto di aggiornamento predisposto da...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto