Altre Novità
14 Aprile 2012

Imu: in due Provvedimenti, indicate le modalita’ di versamento ed approvate le modifiche ai modelli F24.

Scarica il pdf

Con un Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 12 aprile 2012, sono state disposte le modalità di versamento dell’Imu, la nuova imposta sugli immobili introdotta dal Decreto “salva Italia” del dicembre 2011.

In primo luogo, è stato precisato che l’imposta municipale propria dovrà essere versata esclusivamente mediante modello F24. Per i soggetti con partita Iva sussiste l’obbligo di effettuare i pagamenti esclusivamente con modalità telematica.

Nel Provvedimento in questione è stato, altresì, precisato che l’Agenzia delle Entrate, con cadenza settimanale, provvederà a trasmettere ai Comuni, esclusivamente con modalità telematiche, gli appositi flussi informativi contenenti una serie di informazioni necessarie per la gestione dell’imposta.

Si tratta:
– dei dati analitici dei versamenti eseguiti dai contribuenti,
– degli estremi delle operazioni di accreditamento delle quote di gettito spettanti ai Comuni,
– dei dati dei versamenti annullati successivamente alla presentazione dei modelli F24, su richiesta degli intermediari della riscossione ed eventualmente dai contribuenti medesimi,
– dei dati delle regolazioni contabili effettuate dalla struttura di gestione per effetto delle operazioni suddette.

Con un ulteriore Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate, adottato nella stessa data, inoltre, sono state approvate le modifiche a modelli di versamento F24 e F24 Accise, derivanti dall’introduzione della nuova imposta dell’Imu, così come sono state approvate le specifiche tecniche di trasmissione dei dati relativi ai versamenti effettuati in via telematica utilizzando questi nuovi modelli.

La “sezione Ici ed altri tributi locali” è divenuta la “sezione Imu ed altri tributi locali”, la “detrazione Ici abitazione principale” è divenuta più semplicemente “detrazione”.

Inoltre, sono state apportate altre piccole modifiche ai modelli F24: nella “Sezione altri enti previdenziali e assicurativi”, riquadro Inail, l’espressione “posizione assicurativa numero” è divenuta “codice ditta”; l’espressione “Autorizzo addebito su conto corrente bancario n. ___ cod. ABI__ CAB __” è divenuta: “Autorizzo addebito su conto corrente codice IBAN __”

I nuovi modelli cartacei dovranno essere obbligatoriamente utilizzati a partire dal 1° giugno 2013. Fino a quella data potranno continuare ad essere utilizzati anche i modelli preesistenti. In questo caso, il versamento dell’Imu dovrà essere indicato nella “sezione Ici ed altri tributi locali”.

 

a cura dell’Avv. Raffaella De Vico.

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquisti la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
11 Giugno 2021
Decreto Sostegni bis: al via nuovi contributi a fondo perduto.

E' stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 25 maggio 2021 ed è entrato in vigore...

11 Giugno 2021
Decreto Sostegni bis: aiuti per le attività chiuse, proroga credito d’imposta per locazioni non abitative e riduzioni Tari.

Ecco nuove ed ulteriori misure introdotte con il cosiddetto Decreto "Sostegni...

11 Giugno 2021
Dichiarazione dei redditi 2021: chiarimenti sulla compilazione in caso di indennità di disoccupazione percepita nel 2020.

Nuovi chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate riguardo alla compilazione della...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto