NULL
Altre Novità
18 Maggio 2013

Imu: il Consiglio dei Ministri approva il Decreto per la sospensione della rata di giugno per la prima casa.

Scarica il pdf

Con un Comunicato Stampa del 17 maggio 2013, la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha reso noto che il Consiglio medesimo si è riunito nella mattinata a Palazzo Chigi ed ha approvato un Decreto che viene presentato come il primo provvedimento di attuazione delle dichiarazioni programmatiche rese dal Presidente del Consiglio alle Camere.

In particolare, nel nuovo Decreto è stata prevista l’eliminazione degli stipendi dei ministri, viceministri e sottosegretari che sono anche membri del Parlamento. Inoltre, sono stati disposti alcuni importanti interventi di emergenza in materia di lavoro e di casa.

In ambito fiscale, assumono rilievo le decisioni che sono state prese riguardo all’Imu.

In questo ambito, la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha reso noto che il Governo procederà ad una riforma complessiva della disciplina dell’Imu che determinerà delle innovazioni anche per quanto riguarda la tassazione del reddito d’impresa. Saranno, infatti, previste delle forme di deducibilità dell’Imu sui capannoni ed i fabbricati industriali. La nuova disciplina, è stato detto, riguarderà anche il tributo comunale sui rifiuti e sui servizi.

Inoltre, il Governo ha deciso la sospensione del pagamento della prima rata dell’Imu sulla prima casa, sulle unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa adibite ad abitazione principale e le relative pertinenze dei soci assegnatari, sugli alloggi assegnati dagli Istituti autonomi per le case popolari (Iacp) o dagli enti di edilizia residenziale pubblica aventi le stesse finalità degli Iacp, sui terreni ed i fabbricati rurali.

E’ stata espressamente prevista l’esclusione dalla sospensione della prima rata dell’Imu per le abitazioni di tipo signorile, le ville, i castelli ed i palazzi di pregio storico od artistico.

La riforma della disciplina dovrà essere attuata, in coerenza con gli impegni assunti dall’Italia in ambito europeo, entro la data del 31 agosto 2013.

a cura dell’Avv. Raffaella De Vico.

Articoli correlati
5 Agosto 2022
Vi aspettiamo a settembre

La redazione dà appuntamento a settembre per le prossime notizie e augura buone vacanze...

4 Agosto 2022
Social bonus: arriva il regolamento per l’attuazione del credito d’imposta.

E' stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 14 luglio 2022 il Decreto del Ministero...

4 Agosto 2022
L’Agenzia delle Entrate istituisce i codici tributo per utilizzare tre nuovi crediti d’imposta.

Con tre diverse Risoluzioni dell'Agenzia delle Entrate del 27 luglio 2022 sono stati...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto