NULL
Altre Novità
18 Settembre 2009

Imposta di pubblicità e TARSU: Sentenza della Cassazione

Scarica il pdf

Con Sentenza 19 agosto 2009, n. 18442, la Corte di Cassazione ha stabilito che per gli impianti pubblicitari è richiesto il pagamento solo dell’imposta di pubblicità e non anche della tassa di occupazione del suolo pubblico.

Pertanto, in caso di mancato o irregolare pagamento dell’imposta sulla pubblicità, la Suprema Corte ha statuito che l’Amministrazione finanziaria non può richiedere separatamente il pagamento dell’imposta sui rifiuti solidi urbani (TARSU) ma è tenuta a ricomprenderla, mediante procedure coattive, nell’imposta di pubblicità.

 

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquisti la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
20 Maggio 2022
Legge di Bilancio per il 2022: tutti i chiarimenti sulle proroghe dei crediti d’imposta.

Nella Circolare n. 14 del 17 maggio 2022, l'Agenzia delle Entrate ha fornito diversi...

20 Maggio 2022
Trattamento fiscale agevolato per i premi di risultato: no se previsti solo da regolamenti aziendali.

Nuovi chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate sulla tassazione dei premi di...

20 Maggio 2022
Superbonus: possibile esercitare l’opzione per la cessione solo per un tipo di intervento.

Un nuovo quesito sul Superbonus è stato posto all'attenzione dell'Agenzia delle...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto