Altre Novità
24 Aprile 2009

I movimenti sul conto corrente fanno presumere il reddito: Sentenza della Cassazione

Scarica il pdf

Con Sentenza 25 marzo 2009, n. 7174, la Corte di Cassazione si è espressa in materia di accertamento delle imposte sui redditi, con particolare riferimento alla determinazione del reddito d’impresa.

Secondo i giudici, in fase di accertamento, alla presunzione di legge il contribuente deve contrapporre una prova e non un’altra presunzione semplice (ossia una mera affermazione di carattere generale): nelle indagini finanziarie, infatti, sussiste il principio dell’inversione dell’onere della prova.

Di conseguenza, qualora siano sottoposti a controllo le movimentazioni di conto corrente, il contribuente deve provare che:

  • i versamenti sul conto corrente sono registrati in contabilità;
  • i prelevamenti sono serviti per pagare determinati beneficiari e non per acquisire utili soggetti a tassazione.

 

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquisti la circolare informativa fiscale

 

Articoli correlati
7 Maggio 2021
Rimborsi ai lavoratori in smart working esclusi da tassazione.

Lavoratori in smart working e tassazione dei rimborsi spese. Arrivano i chiarimenti...

7 Maggio 2021
Sospensione attività di riscossione: arriva la proroga al 31 maggio.

Con un Comunicato Stampa del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 30 aprile 2021,...

7 Maggio 2021
Consulenza da parte di professionista non iscritto all’albo: se si tratta di ditta individuale non c’è ritenuta.

Professionista non iscritto ad un albo e ritenuta d'acconto: l'Agenzia delle Entrate...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto