Altre Novità
15 Luglio 2011

Dichiarazione di cessazione di attivita’ non presentata: istituito il codice tributo per versare la sanzione ridotta e sanare la violazione.

Scarica il pdf

Con la Risoluzione n. 72 dell’11 luglio 2011, l’Agenzia delle Entrate ha istituito il codice tributo da utilizzare per il versamento, tramite modello “F24. Versamenti con elementi identificativi”, della sanzione dovuta da coloro che titolari di partita Iva non hanno presentato la dichiarazione di cessazione di attività.

Si ricorda che con la recente Manovra economica è stato previsto che i titolari di partita Iva che, sebbene obbligati, non abbiano tempestivamente presentato la dichiarazione di cessazione di attività, possono sanare tale violazione versando, entro 90 giorni dalla data di entrata in vigore del Decreto Legge n. 98 del 2011 (entro il 4 ottobre 2011), un importo pari alla sanzione minima ridotta ad un quarto (129 Euro), sempre che la violazione non sia stata già constatata con un atto portato a conoscenza del contribuente.

Con la Risoluzione dell’11 luglio viene, quindi, istituito il codice tributo “8110” da utilizzare per effettuare il versamento in questione.  

Nella sezione “contribuente” devono essere indicati i dati anagrafici ed il codice fiscale del soggetto versante.

Nella sezione “erario ed altro” devono essere indicati, nel campo “tipo” la lettera “R”, nel campo “elementi identificativi” la partita Iva da chiudere, nel campo “codice” il codice tributo, nel campo “anno di riferimento” l’anno di cessazione dell’attività.

a cura dell’Avv. Raffaella De Vico.

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquisti la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
30 Aprile 2021
Superbonus e contributi pubblici per la ricostruzione: sì alla cumulabilità

L'Agenzia delle Entrate, nella Risoluzione n. 28 del 23 aprile 2021, si è occupata della...

30 Aprile 2021
Il dipendente di una società italiana che risiede nel Paese estero e lì opera con il telelavoro non paga tasse in Italia

Quale regime fiscale è applicabile al lavoratore dipendente di una società italiana che...

30 Aprile 2021
Agevolazioni del Decreto Crescita 2019: non si considerano le vendite di immobili in corso di costruzione

L'Agenzia delle Entrate ha risposto ad un quesito riguardante l'applicazione delle...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto