Altre Novità
16 Settembre 2005

Definizione agevolata: Sentenza della Cassazione

Scarica il pdf

Con Sentenza n. 42/9/05, depositata il 22 agosto 2005, la Corte di Cassazione ha chiarito che l’omesso versamento delle rate successive alla prima della definizione agevolata di cui all’art. 16, Legge finanziaria 2003, non determina l’inefficacia dell’operazione.

Infatti, per il perfezionamento della definizione è sufficiente il versamento della prima rata e la presentazione dell’istanza: il mancato pagamento delle rate seguenti autorizza l’ufficio all’iscrizione delle somme a ruolo e conseguentemente all’attivazione del procedimento di riscossione coattiva delle somme.

Fonte:  www.seac.it

 

Articoli correlati
7 Maggio 2021
Rimborsi ai lavoratori in smart working esclusi da tassazione.

Lavoratori in smart working e tassazione dei rimborsi spese. Arrivano i chiarimenti...

7 Maggio 2021
Sospensione attività di riscossione: arriva la proroga al 31 maggio.

Con un Comunicato Stampa del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 30 aprile 2021,...

7 Maggio 2021
Consulenza da parte di professionista non iscritto all’albo: se si tratta di ditta individuale non c’è ritenuta.

Professionista non iscritto ad un albo e ritenuta d'acconto: l'Agenzia delle Entrate...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto