Altre Novità
14 Gennaio 2012

Decreto Milleproroghe 2012: disposti alcuni rinvii in materia fiscale.

Scarica il pdf

Con il Decreto Legge n. 216 del 29 dicembre 2011, cosiddetto Decreto Milleproroghe, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della medesima data del 29 dicembre, sono stati prorogati diversi termini previsti da disposizioni legislative.

Ricordiamo alcune disposizioni rilevanti in ambito fiscale:

– La sospensione, fino al 30 giugno 2012, degli adempimenti e dei versamenti tributari e dei pagamenti dei contributi previdenziali ed assistenziali, per coloro che sono stati colpiti dagli alluvioni dell’autunno 2011. In particolare, per le Province di Massa Carrara e La Spezia, la proroga riguarda i versamenti dovuti dal 1° ottobre 2011, mentre per la Provincia di Genova la proroga riguarda i pagamenti dovuti a partire dal 4 novembre 2011. Quando riprenderanno i versamenti (luglio 2012), è prevista la possibilità di dilazionarli al massimo in sei rate mensili di pari importo. Per coloro che hanno già provveduto a versare parte delle imposte sospese, non è previsto il diritto al rimborso.

– E’ stato prorogato al 31 marzo 2012 il termine entro il quale è possibile procedere a comunicare tardivamente la chiusura della partita Iva versando la sanzione, in misura ridotta, di importo pari a 129 Euro.

– Saranno considerate valide le richieste di riconoscimento dei requisiti di ruralità degli immobili anche se presentate successivamente al termine di legge previsto originariamente, purché non oltre il 31 marzo 2012.

– E’ stata rinviata al gennaio 2014 l’introduzione della comunicazione obbligatoria mensile, tramite modello 770 da inviare per via telematica, da parte dei sostituti d’imposta, dei dati retributivi e del calcolo delle ritenute.

– L’entrata in vigore della nuova misura dell’imposta con aliquota al 20 % per le rendite finanziarie è stata fissata al 1° gennaio 2012, con riferimento agli interessi ed agli altri proventi derivanti da conti correnti e depositi bancari e postali maturati a partire dalla predetta data. L’imposta viene, invece, applicata a partire dal giorno successivo alla data di scadenza, nel caso di contratti di pronti contro termine stipulati anteriormente al 1° gennaio 2012 e con durata non superiore a dodici mesi.    

– E’ stato prorogato al 31 dicembre 2011, il termine per deliberare, in riferimento all’anno d’imposta 2011, l’aumento o la diminuzione dell’aliquota dell’addizionale regionale all’Irpef.

– E’ stato prorogato al 2 aprile 2012 il termine per la piena operatività del Sistri, termine che per le piccole imprese è stato ulteriormente prorogato al 2 luglio 2012.

a cura dell’Avv. Raffaella De Vico.

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquisti la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
22 Ottobre 2021
Emergenza Coronavirus: la rinuncia ai crediti per canoni scaduti vale come riduzione dei ricavi.

Come deve essere qualificata la rinuncia a crediti relativi a canoni di affitto...

22 Ottobre 2021
Credito d’imposta per botteghe e negozi: no se l’attività poteva rimanere aperta.

L'Agenzia delle Entrate ha espresso il proprio parere riguardo ad una questione relativa...

22 Ottobre 2021
Partite Iva con riduzione del volume d’affari: le regole della definizione agevolata delle comunicazioni di irregolarità.

Con un Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate del 18 ottobre 2021, è...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto