NULL
Altre Novità
16 Settembre 2005

Decorrenza accertamento induttivo: Sentenza della Cassazione

Scarica il pdf

Con Sentenza 29 luglio 2005, n. 16049/2005, la Corte di Cassazione ha disposto che la mancata risposta ai questionari inviati, ai fini dell’accertamento, dall’Amministrazione finanziaria, non giustifica l’accertamento induttivo del reddito d’impresa, qualora l’omissione sia avvenuta prima dell’entrata in vigore della Legge 18 febbraio 1999, n. 28 (9 marzo 1999).

Ne consegue che nel caso in cui l’omissione sia avvenuta:

· prima del 9 marzo, l’accertamento induttivo non è giustificato;

· in data 9 marzo o successiva, l’accertamento induttivo è, invece, giustificato.

Fonte:  www.seac.it

 

Articoli correlati
12 Luglio 2024
Sistema tessera sanitaria: aggiunte nuove funzionalità

Il sistema tessera sanitaria è stato recentemente aggiornato per includere nuove...

12 Luglio 2024
Aggiornamento dei Paesi dello scambio automatico conti finanziari

Il Ministero dell'Economia e delle Finanze (MEF) ha pubblicato un decreto, disponibile...

12 Luglio 2024
Come correggere le anomalie degli aiuti di Stato non registrati

L’Amministrazione finanziaria comunica ai contribuenti le irregolarità che hanno...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto