Altre Novità
10 Novembre 2007

Corte di Cassazione: distinzione tra lavoro autonomo e lavoro a domicilio

Scarica il pdf

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 21954/2007, ha affermato che nel lavoro a domicilio il lavoratore deve essere considerato dipendente visto che è parte integrante del ciclo produttivo pur se opera al di fuori dell’azienda con mezzi ed attrezzature proprie e l’oggetto della prestazione non è l’opera in se ma l’energia lavorativa (obbligazione di mezzi e non di risultato).

Nel lavoro autonomo il prestatore deve possedere una organizzazione distinta, assumere il rischio di impresa e possedere mezzi produttivi e struttura imprenditoriale.

Fonte:  www.seac.it

 

Per maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
18 Giugno 2021
Decreto Sostegni bis: benefici fiscali per chi investe in start-up innovative e rafforzamento dell’Ace.

Nel nuovo Decreto "Sostegni bis" (Decreto Legge n. 73 del 25 maggio 2021), pubblicato...

18 Giugno 2021
Decreto Sostegni bis: ancora sospesa l’attività di riscossione e posticipata l’applicazione della “plastic tax”.

Evidenziamo altre novità introdotte con il Decreto "Sostegni bis", ossia il Decreto...

18 Giugno 2021
Decreto Sostegni bis: nuove misure in favore del turismo, del settore tessile e dello sport.

Esaminiamo altre novità introdotte con il Decreto "Sostegni bis" entrato in vigore il...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto